consapevolezza ciclicia

Come monitorare la tua ciclicità grazie alla Luna

Uno dei metodi più semplici e naturali che suggerisco per monitorare la tua ciclicità ormonale è quello di conoscere come questa si muove nell’arco del mese, attraverso la compilazione del tuo Diario Lunare [leggi l’articolo qui].

Come sai la ciclicità femminile e il ciclo soli-lunare mensile hanno una durata approssimativamente simile di 28 giorni. Ecco perché in moltissime tradizioni antiche e ancora in alcune moderne (soprattutto induiste e taoiste), si consiglia di monitorare il proprio ciclo mestruale seguendo il moto lunare. Va precisato, però, che non è assolutamente una scienza esatta, ma un’indicazione di massima perché è risaputo che la “regolarità” mestruale è influenzata a moltissimi fattori che vanno dall’alimentazione all’inquinamento atmosferico, dalla predisposizione genetica alle somatizzazioni, a traumi e situazioni contingenti che ne alterano la ritmicità.

Quel che accomuna tutte le varie interpretazioni rispetto a questa “ricerca di sincronizzazione” è la necessità di dare ascolto a tutte le energie archetipiche presenti nella psiche femminile (intesa come parte presente nelle donne tanto quanto negli uomini) ricavandone un “unica visione integrata”. Quando si parte di archetipi non si può generalizzare poiché ogni cultura umana, ogni filosofia e ogni religione ha i suoi. Allora d’ora in poi, quando parlerò di archetipi, intenderò quelli studiati da Carl Gustav Jung e dai suoi allievi, perché la trovo un’interpretazione più onnicomprensiva.

Jung teorizzò, all’interno del grande panorama degli archetipi, quattro forme primigene (o primordiali) che si rifanno alle quattro fasi della vita umana: Giovane, Padre, Mago ed Anziano. Una strana interpretazione, penserai, ma se la colleghi alle fasi della vita della donna otterrai: Fanciulla, Madre, Maga e Saggia. Che di fatto sono le quattro fasi principali dell’energia creativa umana che si allinea alla ciclicità dell’esistenza (stagioni e cicli vitali biocentrici).

Ritornando alla nostra ciclicità femminile e lunare, tutto questo cosa c’entra?!

Considerando che la ciclicità femminile si può divide in quattro fasi (follicolare, ovulatoria, luteale e mestruale) e che per sintetizzare possiamo accorpare insieme le fasi lunari in quattro principali (crescente, piena, calante e nuova), otterremo un corrispettivo preciso delle quattro fasi principali della natura umana (giovinezza, genitorialità, età adulta, età anziana).

Quando monitori il tuo ciclo mestruale con il Diario Lunare, puoi davvero essere super creativa: puoi dare ascolto agli archetipi principali presenti nella tua psiche attraverso questa mappa ed essere spontaneamente creativa! So che questo discorso è un po’ riduttivo e che richiederebbe un approfondimento maggiore per chi lo sente per la prima volta. Ecco perché, in questi mesi, inizierò a parlarti pian piano di ciclicità femminile, fasi lunari ed archetipi.

Iniziamo conoscendo meglio come funziona il ciclo ormonale femminile e come si collega con quello soli-lunare.

Come saprai, il nostro apparato riproduttivo è composto da: ovaie, tube di Falloppio, utero, cervice e vagina (la parte esterna, invece, si chiama “vulva” e non il contrario). Durante la fase follicolare aumentano i livelli di estrogeni che fanno sviluppare i follicoli dentro le tue ovaie. Solo un ovulo completamente maturo inizierà il suo percorso lungo le tube di Falloppio per essere potenzialmente fecondato (fase ovulatoria), ma quando questo non avviene, l’ovulo inizia a sfaldarsi rilasciando segnali che danno il vai allo sfaldamento dell’endometrio (fase pre-mestruale). Durante il ciclo di rilascio della parete uterina insieme a vasi capillari da cui fuoriesce il sangue, si creerà contemporaneamente un nuovo strato endometriale a partire all’incirca dal terzo-quarto giorno di mestruo (questa è la fase mestruale).

Tralasciando il fatto che non sono un medico e mi scuso per eventuali approssimazioni nel descrivere la nostra biologia, quel che mi premeva farti notare è ciò che “si nasconde” dentro la fase mestruale: una nuova parete uterina si crea durante il riciclo dei tessuti, permettendo alla vita di sopraggiungere, sempre. Lo trovo confortante e stimolante allo stesso tempo: nulla “muovere” veramente, cambia solo forma, proprio come la luna nuova che segna il mese lunare e che viene associata simbolicamente alla fase mestruale del nostro ciclo ormonale.

Anche la durata dei giorni di lunazione somigliano a quelli di passaggio tra una fase e l’altra del ciclo femminile: prendi ad esempio i quattro giorni del novilunio (luna nuova) e i quattro giorni di base per la fase mestruale (per alcune donne dura di più). Tutto è connesso, basta solo osservarlo con attenzione. Sia le fasi del ciclo femminile sia quelle del ciclo lunare sfumano le une nelle altre: alle volte la fase follicolare dura di più (è questa che determina la lunghezza del tuo ciclo ormonale mensile) e sfuma quasi impercettibilmente nella fase ovulatoria, oppure delle volte la fase calante di luna dura di più e il novilunio fa sentire meno la sua presenza in un determinato mese. La natura ciclica della vita è fluidità ed interconnessione.

Come avrai capito il tema è ampio e in un solo articolo non è semplice parlarti di tutto e in modo approfondito. Continueremo questo viaggio il mese prossimo esplorando maggiormente le connessioni tra la nostra psiche e gli archetipi femminili iniziando con la figura della Fanciulla, della fase follicolare e della Luna Crescente!

Se desideri, invece, ricevere ora maggiori informazioni, suggerimenti di lettura, imparare come creare il tuo Disco Lunare dopo aver compilato il tuo Diario Lunare, sarà un piacere offrirti il mio aiuto. Come sai, propongo consulenze tematiche sia presso il mio studio a Torino, sia online: ti basterà usare il MODULO CONTATTI che trovi sul sito per prenotare la tua consulenza!

Alla prossima settimana!