consigli di lettura

PENSIERO MADRE: 17 scrittrici, 17 storie sul senso della maternità oggi

Il mese scorso abbiamo visto come la costruzione della propria identità femminile possa essere influenzata dal giudizio che da altri viene “etichettato” su chi sceglie di usufruire dell’interruzione di gravidanza e come la gravidanza in sé non sia necessariamente collegata al desiderio di maternità.

In questi anni mi è capitato spesso di lavorare con donne che erano venute in studio cercando di soddisfare un bisogno (la gravidanza) senza rendersi conto, però, della responsabilità che avrebbe implicato (la maternità). Troppo spesso la pressione familiare (nonché quella sociale) ci fa sentire quell’orologio biologico come una corsa alla procreazione, spingendoci a compiere atti impulsivi per liberarci dal senso di oppressione.

Mi è successo anche di lavorare con donne che stanno per entrare in menopausa e che, improvvisamente, desiderano una gravidanza per confermare la loro fertilità come attributo di una femminilità ancora in fiore. La fertilità di una donna non svanisce con l’assenza delle mestruazioni. Spesso ci scordiamo che va al di là della funzione procreatava: si può essere “madri” di progetti, di libri, di creazioni artistiche, ecc., senza necessariamente avere figli biologici.

Il senso di urgenza nell’entrare a far parte del “mondo delle madri” spesso rappresenta una legittimazione inconscia ad atteggiamenti di rivalsa nei confronti di nostra madre.

Il senso di solitudine, di rifiuto e di abbandono che molte donne percepiscono da parte delle loro madri, si tramuta spesso nella ricerca affannosa di una gravidanza attraverso cui “guarire” il rapporto con la madre interiore senza doversi relazionare direttamente con la madre biologica. Ok, il discorso è un po’ complesso perché è possibile che la madre biologica non sia più in vita, che si abbia una relazione conflittuale che ha allontanato le due donne fino a non vedersi e parlarsi per anni, ecc. Quindi tornerò sul discorso, approfondendolo sopratutto sul Period Vlog che trovi a questo LINK

index Per introdurre il tema del mese (la percezione di sè attraverso la fertilità e l’esperienza della maternità) ho pensato di proporti un libro davvero unico nel suo genere, perché nato dalla penna di 17 autrici che s’interrogano sul “prima”, cioè sul pensiero astratto (e allo stesso tempo molto concreto) della maternità: “Pensiero Madre”. Federica de Paolis si esprime così nel descrivere l’idea che l’ha portata a creare, con l’aiuto delle altre scrittrici, questo splendido libro:

“Quando guardo queste donne vorrei sapere qual è la loro storia. Dove nasce la loro maternità e come si esprime. E’ estroflessa. Negata. Desiderata. Impossibile. Impronunciabile. Sventolata ai quattro venti. Questo desiderio come si annida? Cresce? Lievita? Si ricuce nello stomaco o nella mente? Non può essere inesistente. Questa è una domanda che ogni donna prima o poi nella vita si pone.”

Ogni storia è diversa, ogni scrittrice ha il suo inconfondibile stile: tra ironia, timore, desiderio, disperazione, sembra di leggere 17 libri diversi e, forse, è proprio così. I racconti sono densi di emozioni, di vissuti che le donne della mia età stanno affrontando in un’epoca in cui non vi sono certezze e in cui l’onestà (prima di tutto verso noi stesse) deve avere davvero l’ultima parola.

Chissà se hai già letto questo libro o se lo leggerai dopo il mio consiglio; a me è piaciuto moltissimo e sono curiosa di sapere cosa ne pensi!

Se senti che questo tema ti coinvolge profondamente (che tu sia etero oppure no; che tu soffra di irregolarità mestruale oppure no; che tu stia vivendo una relazione di coppia oppure no), sappi che per tutto il mese di ottobre la tua consulenza è scontata*: si tratta di un incontro via Skype della durata di 60 minuti in cui potrai farmi domande e ricevere consigli utili in base a ciò che emergerà dall’incontro. Se poi ci troviamo bene insieme, e senti di voler raggiungere il tuo obiettivo con il mio aiuto, sarà un piacere accompagnarti con un percorso personalizzato (leggi le testimonianze) fatto su misura per te!

*ti ricordo che lo sconto è valido solo per le iscritte alla Period Letter. Per conoscere in anteprima i nuovi temi mensili e usufruire dello sconto clicca QUI!

Ci leggiamo la prossima settimana!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...