educazione mestruale, salute e benessere

ENDOMETRISOI: cos’è e come sostenere la ricerca

Il mese di marzo si tinge di giallo! Non solo perché il giallo è il colore delle mimose, ma anche dei fiocchi simbolo della ricerca sull’endometriosi. Molte donne con cui lavoro ne sono affette e oggi te ne voglio parlare.

L’endometriosi è una patologia dell’apparato riproduttivo femminile, determinata dall’accumulo anomalo di cellule endometriali fuori dall’utero. Generalmente queste cellule si trovano solo nell’utero e il loro ritrovamento in altre parti del corpo, provoca infiammazioni croniche.

I principali sintomi dell’endometriosi sono caratterizzati da dolori molto intensi durante il periodo mestruale e premestruale (dismenorrea) e nel periodo dell’ovulazione, insieme a dolori pelvici cronici, dolore nei rapporti sessuali, stanchezza fisica cronica. In una bassa percentuale dei casi l’endometriosi può essere asintomatica.

L’endometriosi si sviluppa dove trova una situazione cronica, caratterizzata dall’infiammazione, dovuta alla produzione eccessiva di estrogeni. Per questo l’alimentazione, lo stile di vita e integratori specifici che puntano a ridurre l’infiammazione, si rivelano ad oggi come i migliori ausili per ridimensionare sensibilmente la malattia.

yellow gold ribbon, Sarcoma Awareness, Bone cancer, childhood cancer awareness

La Fondazione Italiana Endometriosi, da oltre 10 anni, studia l’ambito nutrizionale per consigliare i cibi migliori e le loro combinazioni per ridurre significativamente l’infiammazione e, quindi, l’endometriosi stessa.

In Italia, però, la ricerca non è ancora sufficientemente sostenuta ed è per questo che ho sentito necessario dare maggiore visibilità alla Fondazione attraverso l’intervista che segue.

1) La Fondazione Italiana Endometriosi è famosa per la sua multi disciplinarietà. Perché è importante?

Un approccio multi disciplinare è di fondamentale importanza per questa malattia. L’endometriosi come risaputo può colpire al di fuori degli organi e apparati genitali. Può infatti interessare vari distretti dell’organismo femminile. in virtù di questo è di grande importanza coinvolgere specialisti diversi.

2) La Fondazione Italiana Endometriosi è una realtà recente, ma sin da subito si è distinta per l’impegno nella ricerca scientifica. Qual’è il miglior risultato ottenuto fin ad oggi?!

La Fondazione Italiana Endometriosi nasce nel 2007 con il preciso scopo di implementare la ricerca sulla malattia che attualmente ha nel mondo fondi destinati circa 200 volte inferiori ad altre malattie croniche. L’obiettivo che la Fondazione si pone, è quello di aiutare e sostenere le donne, diffondere informazioni sull’endometriosi, seguire le pazienti nel loro percorso di cura, aiutare lo sviluppo degli studi e delle ricerche sul fenomeno.

In questi anni il nostro impegno è stato costante e i risultati ottenuti dal nostro team di ricerca hanno avuto un impatto mondiale.

4 risultati che senza dubbio vanno citati:

  • scoperta la presenza di cellule ectopiche di endometrio nel feto umano che dimostrano la origine congenita, sin dalla nascita, della endometriosi;

  • scoperta la causa della bassa riserva ovarica nei pazienti affetti da endometriosi, riprodotta su modello animale;

  • individuate proteine specifiche quantitativamente alterate nel sangue dei pazienti affetti da endometriosi , costituiranno il nuovo test diagnostico per individuare la malattia su sangue;

  • dieta e supplementazione alimentare riducono i sintomi dell’endometriosi riducendo l’ infiammazione e forse anche la malattia

3) Sono attivi molti interventi per le giovani donne. Perché questo è importante?

E’ importante informare e portare all’attenzione delle giovani donne l’endometriosi. In questa maniera si fa prevenzione secondaria con l’obiettivo di ridurre il ritardo diagnostico che oggi è ancora di 8 anni in media.

Attualmente oltre ad aver creato la più grande community online di supporto, informazione e confronto sull’endometriosi con 11.000+ iscritte siamo attivi in maniera importante su Instagram dove abbiamo appena lanciato una video rubrica con ricette pensate per chi soffre della patologia e segue l’alimentazione anti-infiammatoria.

4) Come possiamo sostenere la ricerca?

Sicuramente donando il 5×1000 alla Fondazione Italiana Endometriosi in fase di dichiarazione dei redditi. Per sapere come fare a donare vi lasciamo il link con tutti i dettagli: www.5xmille.endometriosi.it

LINK UTILI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...