educazione mestruale, salute e benessere

Aiuto, ho le mie cose!

Il 28 maggio si svolgerà il Menstrual Hygiene Day e per l’occasione ho scelto di dedicare l’intero mese al tema delle mestruazioni, partendo da un libricino scritto in modo semplice per le più giovani: “Aiuto, ho le mie cose! Tutte le risposte alle domande che non hai il coraggio di fare.”

51xp8lFgHLL._SX329_BO1,204,203,200_Il libro è un manuale per le più giovani alle prese con il Menarca e i primi cicli mestruali, utile anche per i genitori in quanto permette di intavolare il discorso in modo semplice e chiaro. Essendo un manuale, all’interno si trovano consigli casalinghi per i dolori mestruali, ricette per mangiare sano in ogni fase del ciclo mensile (quindi non solo durante le mestruazione, ma in tutte le fasi della nostra ciclicità mensile), spazi bianchi per scrivere riflessioni personali e piccoli test di “verifica”.

Se fossi oggi una ragazza alle prese con l’adolescenza mi sarebbe servito molto. Purtroppo molte di noi adulte (mamme comprese) non hanno avuto accesso a tutte le informazioni che hanno le ragazze oggi. Questa forma di emancipazione è un bene per le nuove generazioni, ma pone la nostra nella condizione di lavorare parecchio sui nostri disagi nell’avvicinarci all’argomento. Per questo, spesso, nei percorsi personalizzati lavoro prima con le mamme (e a volte con i papà), in quanto hanno molti condizionamenti da sbloccare, e in seguito coinvolgendo anche le figlie in modo da trovare dei punti di contatto per creare un dialogo più sereno tra generazioni.

Aiuto, ho le mie cose!” è uno dei numerosi libri che propongo di leggere prima alle mamme (e ai papà) e poi, insieme, con le figlie (un altro libro che consiglio è QUESTO): è importante sapere cosa leggono i nostri figli, prima di tutto perché ci faranno delle domande in medito, ma sopratutto perché abbiamo l’occasione di crescere insieme a loro. I figli ci danno la possibilità di essere persone migliori solo se siamo noi a scegliere di metterci in discussione.

Il libro può essere letto anche da chi ha dei nipoti: nonne, zie e amiche della madre hanno il compito di sostenere lo sviluppo delle ragazze in quanto, sovente, esse instaurano una maggiore affinità con loro (piuttosto che con le mamme). Il desiderio di individualizzazione delle adolescenti porta spesso a creare forti conflitti con i genitori. Questo significa, che le parenti hanno il compito di instaurare dialoghi costruttivi con le ragazze: non bisogna “mettersi al posto della madre”, ma creare insieme a lei una “voce unica” affinché la ragazza si senta parte di un gruppo con solide basi.

Quando, durante il percorso personalizzato, noto che il rapporto mamma-figlia è piuttosto conflittuale, faccio intervenire una terza figura (spesso la nonna materna, ma dipende da caso a caso) in modo da “triangolare” le dinamiche familiari. Un percorso di questo tipo serve per far sentire comprese tutte le parti: accogliere tutti i punti di vista come ugualmente validi permette a tutti i membri della famiglia di sentirsi riconosciuti come individui all’interno del gruppo.

Immagino ti starai chiedendo: “Tutto questo cosa c’entra con le mestruazioni?”

Una “buona mestruazione” è tale quando non è dolorosa sia a livello fisico, sia emotivo. Se una delle due componenti è in conflitto, si verificheranno mestruazioni dolorose o peggio. Ecco perché è importante considerare tutti gli aspetti che interessano la persona: dal corpo alla mente, dalle emozioni a ciò che possiamo definire “spirituale”. Tutti questi aspetti fanno pare di noi e si costruiscono sopratutto durante l’infanzia e l’adolescenza. I dolori mestruali non sono solo fisici, ma hanno sempre un corrispettivo psico-emotivo: ecco perché sono importanti la risoluzioni dei conflitti grazie al dialogo intergenerazionale.

Alla prossima settimana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...