Senza categoria

Quando nasce un amore

Il primo amore non si scorda mai: ricambiato, respinto, impacciato, sa smuove in noi sentimenti che non credevamo di avere. L’amore mette in discussione ciò che pensavamo di noi stesse e ci spinge a guardare il bene dell’alto/a prima che il nostro. Sopratutto se ricambiato, è un sentimento che vorremmo condividere con il mondo, ma che finiamo per confessare solo alla/al migliore amica/o.

A volte il primo amore arriva d’improvviso e sappiamo ciò che ci sta capitando solo grazie alle chiacchiere con le amiche, o tramite film, canzoni e libri. Avremmo bisogno di qualcuno che ci spieghi meglio cosa sta succedendo, qualcuno che guardi la nostra vulnerabilità con indulgenza e sostenga i nostri sentimenti con dolcezza. Spesso i genitori/parenti non riescono ad accogliere la situazione: s’imbarazzano, schivano le domande, s’innervosiscono, liquidano il discorso con frasi del tipo “sei troppo piccola per parlare di queste cose”. Eppure tu non ti senti più così “piccola” perché sai occuparti dei tuoi spazi in casa, hai già vissuto i primi cicli mestruali, il tuo corpo è cambiato da quello di una bambina a quello di una ragazza ed esci nel fine settimana con le amiche… allora perché non parlare di sentimenti?!

Ricordi il tuo primo amore? I dubbi su ogni piccolo gesto? La timidezza in ogni sguardo incrociato? Il bisogno di parlarne in continuazione? Il desiderio di poter condividere queste cose con i tuoi genitori?

a2629ab8-b299-4571-bc81-004733acd3de_large

Possiamo essere entrate in un nuovo secolo, ma le cose non sono cambiate. Le nostre figlie stanno vivendo le stesse emozioni che provammo noi alla loro età. Perché svicoliamo il discorso? Consideri ancora “piccola” tua figlia? Eppure non è più così. Non sarebbe meglio accompagnare questi sentimenti preparando le ragazze ad esprimere ciò che voglio (e non vogliono) sperimentare con il loro corpo, ma sopratutto con il loro cuore? Ovviamente non è possibile impedire ai/alle figli/e di soffrire per un’amore adolescenziale, ma possiamo essere la spalla sulla quale si appoggeranno per piangere. Anche questo fa parte dell’essere genitori. Negli anni, accompagnando le ragazze nella crescita, ho notato che per molti genitori parlare di affetti, sentimenti e sessualità è ancora un tabù, perché l’educazione che hanno ricevuto su questi temi è stata pressoché nulla, se non imbarazzante. La difficoltà ad aprirsi in discorsi così intimi è comprensibile, ma abbiamo la possibilità di fare meglio di chi ci ha preceduto; perché non provare?!

Per aiutarti nell’accompagnare tua figlia nella pubertà, dalle prime mestruazioni ai primi amori, ho pensato per te un percorso mirato di sostengo alla genitorialità.

Dopo dieci anni nel settore psico-pedagogico ho imparato che prima di lavorare con le ragazze è indispensabile accompagnare i genitori nel costruire un nuovo dialogo con le figlie. Siete i loro migliori amici e sapete riconoscere i loro bisogni ancor prima che li esprimano; ecco perché è importante che vi prepariate a parlare di certi argomenti. Il mio sostengo consiste nel darti i migliori strumenti per accompagnare tua figlia in tutte le fasi della crescita (dalla pre-pubertà fino all’età adulta) con creatività!

Per maggiori informazioni concorda una CONSULENZA MESTRUALE (anche a distanza tramite video-chiamata). Usa il MODULO CONTATTI che trivi sul sito!

Inoltre, se sei maggiorenne e desideri un sostengo per vivere al meglio i sentimenti e le relazioni che ti stanno a cuore, puoi richiedermi una consulenza agevolata per UNDER30 sia di persona a Torino sia a distanza tramite video-chiamata.

Alla prossima settimana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...