cosa posso fare per te, educazione sessuale, sostegno alla genitorialità

Il primo bacio

“Il primo bacio non si scorda mai. Perché è un punto di svolta, il primo passo nel mondo sconosciuto della sessualità. Per questo è importante insegnare ai ragazzi a non sprecarlo, a dargli un significato, a chiedersi cosa vogliono e sentono davvero, prima di lanciarsi in un’esperienza tanto per farla. Non è mai troppo presto o troppo tardi, per iniziare a parlare di primi baci e affettività: basta trovare il modo giusto, adatto all’età dei nostri figli. L’unica cosa che non possiamo proprio permetterci è tacere, sopratutto oggi che i giovani sono tempestati da stimoli troppo grandi per loro.”

In “Il primo bacio. L’educazione sentimentale dei nostri figli preadolescenti” i sessuologi Barbara Tamborini e Alberto Pellai ci aiutano a mettere a fuoco quale educazione è bene trasmettere ai figli, perché trovino la propria strada a partire da alcuni valori di riferimento (come il rispetto, il consenso e il buon senso). Danno suggerimenti per superare l’imbarazzo degli adulti e per incoraggiare i ragazzi a confidarsi. Aiutano, sopratutto, a calarsi nelle mille emozioni dei primi amori.

Quello che mi ha colpito di più di questo testo è la scelta di proporre quaranta narrazioni differenti di primi baci: venti con protagonisti ragazzi e venti con ragazze. L’ho trovata un’idea geniale che permette tanto all’adulto quanto all’adolescente di immedesimarsi nella situazione, di valutarne i risvolti ed elaborare un proprio punto di vista in proposito. Le storie sono utili anche per creare un terreno comune genitori-figli su cui imbastire un discorso tra generazioni: un modo intelligente per rompere il ghiaccio e parlare con schiettezza di sentimenti e sessualità.

31f968a1-c100-42f8-9e63-47e9103d194d_large

Gli autori del libro hanno quattro figli di età molto diverse e ci raccontano come hanno affrontato la difficile sfida di parlare di questi argomenti con loro. Il linguaggio usato è semplice, diretto ed esplicativo; insomma, utile tanto ai genitori quanto a noi educatori/insegnanti. Sì, perché il testo è rivolto a tutti gli adulti di riferimento dei ragazzi e delle ragazze. Non possiamo aspettarci che se ne parli solo in famiglia, quando i primi amori nascono soprattutto tra i banchi di scuola!

Come sai, da anni mi occupo di accompagnare i genitori ad instaurare nuove forme di dialogo con le figlie, sostenendo tutto il nucleo familiare nelle varie tappe della crescita delle ragazze (dalla pre-adolecenza all’età adulta). In questi anni ho notato che più si riesce a creare un clima disteso tra adulti, condividendo lo stile comunicativo, e meglio si sapranno affrontare argomenti importanti, quali sentimenti e sessualità, con le ragazze. L’arrivo delle prime mestruazioni cambia molte cose fisiche, ma sopratutto cognitivo-affettive: le ragazze fanno i conti con emozioni più intense e complesse a cui non sanno dare un nome. Spetta a noi adulti dare tutto il sostegno possibile, imparando a dialogare con empatia.

Per ricevere sostengo nell’accompagnare tua figlia nella crescita (dalla per-adolescenza all’età adulta) o per programmare un percorso mirato in cui lavorare sia con te che con tua figlia, richiedimi una CONSULENZA MESTRUALE (anche a distanza tramite video-chiamata)! Usa il MODULO CONTATTI del sito!

Alla prossima settimana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...