cosa posso fare per te, crescita personale

Trova il tuo centro con i mandala

Il mandala è un disegno geometrico racchiuso in un cerchio a rappresentare la ruota della vita (cioè il ciclo vita-morte-rinascita di tutte le cose). I mandala creano in chi li guarda uno stato meditativo e di concentrazione utile per focalizzare un concetto, un intento o un obiettivo. In Oriente sono usati in modo simbolico e ritualistico per rappresentare i miti della creazione, i cicli naturali e diversi temi religiosi, ma anche per creare un ambiente armonico, per trasformare l’energia negativa in positiva e per dare forza in caso di necessità.

Mandala” in sanscrito significa “centro” o “cerchio” ricollegandosi sia al fatto che il disegno venga creato partendo dal centro per arrivare all’esterno, sia all’accezione simbolica presente nella cultura orientale legata al “non attaccamento”. Infatti, a differenza dei mandala occidentali (quelli da colorare), i mandala buddisti vengono fatti con sabbia colorata e, una volta terminati, vengono distrutti: lo scopo ultimo è il “non attaccamento” alle cose materiali, ma prima ancora, nel processo creativo, vengono utilizzati per meditare su un intento, dando forza ed energia alla forma geometrica che si sta creando.

Visto sotto questa prospettiva il Mandala svolge una funzione catartica ristabilendo l’equilibrio tra il dentro e il fuori della persona, ma anche tra il singolo e il Tutto.

L’introduzione del concetto occidentale di Mandala lo si deve allo psicologo Carl Gustav Jung che agli inizi del 1900 ne scoprì i benefici in ambito psicoterapico: aveva individuato nel mandala (da disegnare e da colorare) una forma di “arte integrativa” a cui attribuiva effetti rilassanti. Il mandala occidentale assunse per C.G. Jung la funzione di “archetipo compensatorio” finalizzato a ristabilire l’ordine interiore, riducendo lo stress e la confusione, e rendendo possibile il focus sul proprio “Io interiore” per ritrovarne l’equilibrio e l’integrità.

Ai giorni nostri il mandala occidentale diventa uno strumento creativo, utilizzato in moltissimi contesti (non solo terapeutici), e la cui efficacia risiede nel fatto di svolgere una funzione di centratura, equilibrio e orientamento interiore: infatti, il mandala viene inteso come strumento in grado di aiutarci ad accettare i cambiamenti, ad avere fiducia in noi stesse e a favorire l’autostima e la crescita personale.

Per questo motivo ho introdotto il mandala (da colorare) come elemento integrativo alla CONULENZA (sia mestruale sia sessuale): durante l’incontro lavoriamo prima sul contatto con le tue emozioni attraverso il corpo, trovando un nucleo centrale, un obiettivo, condensato in una parola chiave (ad es. “fiducia”, “libertà”, “amore”, etc.). Dopo, elaborerai creativametne questo lavoro di centratura, ascolto ed espressione di un bisogno (emerso durante l’incontro), attraverso il mandala che ho creato per te (e che trovi nel PDF che ti invio prima della consulenza).

In fine il lavoro fatto sia durante la consulenza, sia grazie al mandala, si traduce in un traguardo da raggiungere attraverso un PERCORSO PERSONALIZZATO.

Se sei interessata a saperne di più, inizia con il TEST “Scopri di cosa hai bisogno” che ricevi in omaggio al momento dell’iscrizione (gratuita) alla newsletter! Per maggiori informazioni CLICCA QUI!

2 pensieri su “Trova il tuo centro con i mandala”

I commenti sono chiusi.